CHI SIAMO | TUTELA E PRIVACY | CONTATTI 
Vacanza in Puglia e nel Salento
 
 
RICERCA PER TIPOLOGIA
TIPOLOGIA 


RICERCA PER LOCALITA'
LOCALITA' 



IL SALENTO
LA STORIA
MONUMENTI DEL SALENTO
COSTA DEL SALENTO
CUCINA TIPICA SALENTO
GRECIA SALENTINA
LA MUSICA DEL SALENTO
APPROFONDIMENTI
GALLERY
CARTINA DEL SALENTO

ITINERARI
I NOSTRI ITINERARI
ARTE E MONUMENTI
CASTELLI E TORRI
MARE E PANORAMA
PARCHI E GROTTE
I SAPORI SALENTINI
PERCORSI CICLO-TURISTICI

INFORMAZIONI
NUMERI UTILI
STABILIMENTI BALNEARI
LINK

EVENTI E SAGRE
SAGRE - FIERE - EVENTI

www.salentomania.it
HOMEPAGE INFORMAZIONI E STORIA LOCALITA'

MARTANO
PROPOSTA DA 1 A 2 PAGINE: 1
77 - VILLA IMPERATORE COSTANTINO Dettagli
Villetta indipendente immersa nel verde del paesaggio tipico salentino a pochi chilometri dalle principali località balneari salentine. La villetta dista solo 15 Km. da Otranto, 13 Km. da Torre dell'Orso, 35 km. da Gallipoli, 22 Km. da Lecce, 28 Km. da Santa Cesarea Terme, 45 Km. da Santa Maria di Leuca. La villa si trova sull'arteria stradale che collega martano con le principali marine della costa adriatica.
LOCALITA':  Martano Contatti
14C - APPARTAMENTO CHIESA Dettagli
Dimora storica sita nel Salento, precisamente Martano, piccolo centro turistico della Puglia e del Salento, che dista a pochissimi Km da le più rinomate citta' turistiche del Salento, come: Otranto, Lecce, Castro, Gallipoli, Torre dell'Orso. Di recente ristrutturazione, ancora mantiene l'architettura cinquecentesca che caratterizzava l'arte della Puglia ed in particola modo quella Salentina. Mare di Sabbia.
LOCALITA':  Martano Contatti


Martano, appartamenti, salento, vacanze

Scarica le previsioni meteo di Martano

MARTANO - SALENTO, PUGLIA


Salento Martano è una città di 9.573 abitanti della Puglia meridionale situata nella parte centrale della provincia di Lecce, nel Salento. È il comune più popoloso della Grecìa Salentina, area ellenofona in cui si parla un'antica lingua di origine greca, il griko. In griko il nome della città è Martano. La cittadina è situata al centro della Grecìa Salentina, di cui ospita la sede dell'Unione dei Comuni, in una posizione strategica che, dall'antica via romana Traiano-Calabra (Lecce-Martano-Otranto), incrocia l'asse viario Otranto-Martano-Galatina-Gallipoli. Dista 20 km dal capoluogo e 18 km da Otranto ed è ubicata a 92 metri sul livello del mare


TOPONOMASTICA


La presenza nello stemma civico di un centurione romano a cavallo (Martius Pegaseus) farebbe pensare ad un'origine romana della città, di cui è testimonianza l'evidente sistema di centuriazione del territorio. La ricerca del filologo Luigi Pisanò attribuisce più verosimilmente l'invenzione delle origini cittadine ad un colto umanista del XVI secolo, che avrebbe assunto lo pseudonimo di Martius e che si sarebbe richiamato alla leggenda del cavallo alato Pegaso, il quale trasformò l'uomo in pietra. Questa ipotesi rinvia ad un'indagine più plausibile sul toponimo mart, comune a tante altre località (Monte Martano, Massa Martana, Marta). La radice mart potrebbe alludere, così, alla morfologia oppure, se l'origine non fosse precedente alla venuta dei romani, al culto del dio Marte.


MONUMENTI


CASTELLO ARAGONESE


Il principale monumento è il Castello Baronale, di cui i recenti restauri, criticati da Sgarbi, hanno evidenziato, nel castello di Martano, tracce di una porta d'ingresso e di un antico fossato risalenti alla fine del '300. Nel 1486, sotto il feudatario Antonello Gesualdo, Martano aveva il castello, le mura ed il fossato. Dentro queste fortificazioni si serrarono i martanesi alla notizia dell'assalto turco di Otranto nel 1480. Dopo la riconquista aragonese, del 1481, il castello venne ricostruito. Sorse a nord-est, attaccato alle case dell'antico abitato dal lato sud e, protetto da un fossato, si raccordava, con i suoi massicci volumi, alle mura cittadine, difese da cinque torri poste a presidio della Terra. Di questo fortilizio di marca aragonese, ci rimangono la torre di via Marconi e l'imponente torrione cilindrico del castello che presenta la base scarpata, il toro marcapiano ed, all'interno, tre feritoie ed una cannoniera strombata. Dalla superiore piazza d'armi, con falconetti, colubrine ed archibugi si sparava contro gli aggressori. Sotto i Trani, nella seconda metà del '600, venne trasformato in palazzo baronale dall'esimio architetto coriglianese Francesco Manuli che sostituì la vecchia facciata con l'attuale, inserendo il bel portale con l'originale motivo delle bugne inclinate. Pregevole la balaustra della scalinata, animata da foglie-volto con valenza apotropaica. nei piani superiori sono interessanti alcuni pavimenti maiolicati e le volte a mattrotta dipinte con fiorami, trombe, pifferi, tamburelli, festoni, scene bucoliche e scorci di campagna. La facciata del castello in via Pomerio, nella seconda metà del '700, sotto i Gadaleta, venne rifatta integralmente dai maestri martanesi Donato Saracino e Tommaso Pasquale Margoleo, molto attivi nella Grecìa Salentina.


CHIESE


Chiesa ed ex convento dei domenicani (attuale sede del municipio)
Chiesa della "Congreca"
Chiesa dello Spirito Santo (a ridosso della via Giudeca)
Chiesa dell'Immacolata
Chiesa matrice della Madonna Assunta
Chiesa della "Madonnella"
Chiesa di San Lorenzo, fuori dall'abitato in contrada "Apigliano"
Chiesa di Santa Lucia
Chiesa di Santa Maria degli Angeli (presso il cimitero comunale)
Chiesa di Santa Maria della Consolazione (presso il monastero omonimo)
Chiesa dei SS. Medici
Chiesa del "Teofilo"


PALAZZI


Palazzo Corina (largo Santa Sofia)
Palazzo Moschettini (già Andrichi, largo Santa Sofia)
Palazzo Comi (via Catumerea)
Palazzo Chiriatti (via Catumerea)
Palazzo Corina (via Catumerea)
Palazzo Coluccia (via degli Uffici)
Palazzo della cardatura (via degli Uffici)
Palazzo Marcucci (via degli Uffici)
Palazzo Micali (via degli Uffici)
Palazzo Andrichi (via Zaca)
Palazzo Chiriatti (via Zaca)
Palazzo Pino (via Marconi)
Palazzo Prete-Libertini (via Marconi)
Palazzo Stomeo (già Carretti, via Marconi)
Palazzo Monosi (già Marcucci, via Marconi)
Palazzo Coricciati (via Marconi)
Palazzo Mancarella (via Marconi)
Palazzo Scarpa (via Marconi)
Palazzo Indricci (via Roma)
Palazzo Corciulo (via Roma)
Palazzo Della Tommasa (via Stefano Sergio)
Palazzo Gaetani (o Ducale, via Calimera)
Palazzo Antonaci (via Castrignano)
Palazzo De Pascalis (già Bellisario, via Castrignano)
Palazzo Corina (viale Savoia)
Palazzo Grassi (via Calimera)
Palazzo Stampacchia


MENHIR DI SANTU TOTARU


Di particolare interesse è il menhir di Santu Totaru, il più alto della Puglia con i suoi 4,70 m.


MONOSTERO DI SANTA MARIA DELLA CONSOLAZIONE


A ridosso dell'abitato, sulla via per Borgagne, in contrada "Sinobbie" (antico insediamento di monaci bizantini cenobiti), si incontra il monastero di Santa Maria della Consolazione. Abitato da monaci cistercensi, il convento intitolato a Santa Maria della Consolazione fu fondato dagli alcantarini. Costruito nel 1686, l'edificio ospita i monaci cistercensi dal 1926 per lascito del barone Angelo Comi e del Cavaliere Cosimo Marcucci. L'archivio e la biblioteca del monastero custodiscono documenti e libri di grande valore. Rinomate sono inoltre la liquoreria, in cui viene prodotto l'amaro digestivo "San Bernardo" e numerosi altri prodotti, tra i quali olio e marmellate.


SAGRE E RICORRENZE


Il 2 febbraio si tiene la fiera della "Candelora".
Nella terza domenica dopo Pasqua si tiene la festa della "Madonnella"
In maggio si festeggia Maria SS. del Rosario.
Il 15 giugno ha luogo la fiera di San Vito, ripristinata da alcuni anni ed allocata nel rione "Costantino", in contrada "Fiume", dove esisteva sino agli anni settanta la chiesetta e la masseria omonima di San Vito.
Dal 2006, nei giorni tra il 13 e il 15 luglio, si svolge la Sagra della Reccia (frisella d'orzo).
Nella prima metà di agosto si svolge l'Expomercato Agorà, mostra di prodotti alimentari salentini, greci e albanesi.
Il 15 agosto si celebra la festa della Madonna dell'Assunta, santa patrona della città.
In ottobre Martano ospita la Sagra de la volìa cazzata (Sagra dell'oliva schiacciata), gemellata con la Sagra del risotto di Villimpenta (Mantova).
Il 19 novembre si commemora la Madonna del Cattivo Tempo (Madonna de lu Maletiempu in dialetto martanese e Madonna ù Tristu Cerù in griko). Secondo la leggenda il 19 novembre 1787, invocata dai cittadini che si erano riparati dalla furia di una tempesta nella Chiesa Matrice, la Madonna fu autrice del miracolo che salvò il paese.
Il 13 dicembre si svolge la festa rionale di Santa Lucia.
Biennale di Scultura "Città di Martano" (estate)


CITTA' GEMELLATE


Leonidion


PERSONAGGI CELEBRI


Salvatore Gaetani
Giuseppe Grassi
Cosimo Moschettini
Luigi Protopapa
Salvatore Trinchese


TUTTI I COMUNI SALENTINI - SALENTO, PUGLIA

COMUNI SALENTINI APPARTENENTI ALLA PROVINCIA DI BRINDISI


Brindisi, Cellino San Marco, Ceglie Messapica, Erchie, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne, Oria, Ostuni, San Donaci, San Michele Salentino, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, San Vito dei Normanni, Torchiarolo, Torre Santa Susanna, Villa Castelli.


COMUNI SALENTINI APPARTENENTI ALLA PROVINCIA DI LECCE


Acquarica del Capo, Alessano, Alezio, Alliste, Andrano, Aredeo, Arnesano, Bagnolo del Salento, Botrugno, Calimera, Campi Salentina, Cannole, Caprarica di Lecce, Carmiano, Carpignano Salentino, Casarano, Castri di Lecce, Castrignano dei Greci, Castrignano del Capo, Castro, Cavallino, Collepasso, Copertino, Corigliano d'Otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Diso, Gagliano del Capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Giugianello, Giurdignano, Guagnano, Lecce, Lequile, Leverano, Lizzanello, Maglie, Martano, Martignano, Matino, Melendugno, Melissano, Melpignano, Miggiano, Minervino di Lecce, Monteroni di Lecce, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Muro Leccese, Nardò, Neviano, Nociglia, Novoli, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Patù, Poggiardo, Porto Cesario, Presicce, Racale, Ruffano, Salice Salentino, Salve, San Cassiano, San Cesario di Lecce, San Donato di Lecce, San Pietro in Lama, Sanarica, Sannicola, Santa Cesarea Terme, Scorrano, Seclì, Sogliano Cavour, Soleto, Specchia, Spongano, Squinzano, Sternatia, Supersano, Surano, Surbo, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Trepuzzi, Tricase, Tuglie, Ugento, Uggiano la Chiesa, Veglie, Vernole, Zollino.


COMUNI SALENTINI APPARTENENTI ALLA PROVINCIA DI TARANTO


Avetrana, Carosino, Faggiano, Fragagnano, Grottaglie, Leporano, Lizzano, Manduria, Maruggio, Monteiasi, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Ionico, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Taranto, Torricella.


MESSAGIO FINALE DI COSTEDELSALENTO


Trascorri con noi le tue vacanze nel Salento. Il nostro catalogo propone appartamenti e case vacanza a Otranto, S. Cesarea Terme, Castro, S. M. di Leuca, Torre dell'Orso, San foca, Lecce, Gallipoli, Porto Cesareo, e in tutta la penisola salentina (Puglia). Costedelsalento vi propone numerose proposte per trascorrere una piacevole vacanza nel Salento e nella Puglia. Ville e Case vacanze, Bed & Breakfast, Agriturismi, Appartamenti, villaggi e residence, dimore storiche e costruzioni tipiche nelle località turistiche del Salento e nei paesi dell'entroterra appositamente selezionati per voi. La nostra offerta comprende anche itinerari storico artistici nel Salento, visite guidate nelle principali città della penisola, escursioni in barca, itinerari enogastronomici alla scoperta dei prodotti tipici del Salento e delle sue tradizioni culinarie pugliesi.


Martano

DATI STATISTICI DI MARTANO - SALENTO, PUGLIA.


STATO Italia
REGIONE Puglia
PROVINCIA LECCE
COORDINATE GOOGLE 40°12'0"N 18°18'0"
ALTITUDINE 91 m s.l.m.
SUPERFICIE 21 km²
ABITANTI 9.573
DENSITA' 453 ab./km²
FRAZIONI Nessuna
COMUNI CONFINANTI Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano de' Greci, Corigliano d'Otranto, Martignano, Soleto
CAP 73025
PREFISSO TELEFONICO 0836
CODICE ISTAT 075040
CODICE CATASTO E979
NOME ABITANTI Martanesi
SANTO PATRONO Santa Maria Assunta
GIORNO FESTIVO 15 Agosto
SITO ISTITUZIONALE www.comune.martano.le.it




COME RAGGIUNGERE MARTANO

IN AUTO:

In auto, arrivando dal nord, percorrete sino a Bari l'autostrada A14. Da qui proseguire verso sud lungo la superstrada Bari-Lecce. Giunti a Lecce percorrere la S.S. 16 "Adriatica " in direzione Maglie. A circa 17 km troverete lo svincolo per MARTANO.



IN TRENO:

In treno ( Ferrovie dello Stato ) raggiungerete il Salento lungo la direttrice adriatica (Milano, Bologna, Pescara) o attraverso la Roma-Caserta. Giunti a Lecce è possibile utilizzare gli autobus delle FSE che vi porteranno fino al centro di Martano..



IN AEREO:

In aereo potrete raggiungere il Salento facendo scalo a Brindisi (aeroporto Papola Casale); qui potrete scegliere di attendere l' autobus che collega l'aereoporto con il centro di Lecce o noleggiare un'auto. Se optate per la prima opzione potrete proseguire per Martano utilizzando gli autobus delle FSE che vi porteranno fino al centro di Martano.




 
COSTEDELSALENTO.COM - Tutti i diritti Riservati - info@costedelsalento.comSCAMBIO BANNER